La community di Tramedibeautiful.com

Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Ciro Esposito in coma irreversibile

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di grey21
    Data Registrazione
    May 2009
    Località
    Bruttiful/Wisteria Lane/Casa Walker
    Messaggi
    63,945

    Unhappy Ciro Esposito in coma irreversibile

    Napoli, Ciro Esposito in fin di vita

    Il tifoso azzurro ferito negli scontri di Coppa Italia è in coma non farmacologico

    Ciro Esposito, 24 anni, è in fin di vita. Il tifoso del Napoli ferito durante gli scontri della finale di Coppa Italia a Roma è in coma non farmacologico all'ospedale Gemelli di Roma dopo un repentino peggioramento delle sue condizioni di salute. Inutile l'ultimo intervento al polmone dopo la lobectomia superiore destra. Nella capitale è arrivata la famiglia del ragazzo, allertata nella mattinata dalla direzione sanitaria dell'ospedale.

    "Purtroppo il quadro clinico è peggiorato, le condizioni di Ciro sono disperate, lotta per la vita", ha dichiarato l'avvocato Angelo Pisani, che assiste la famiglia di Ciro Esposito. "La famiglia di Ciro è in ospedale, anche io ci sto andando", ha aggiunto il legale.
    Antonella Leardi, madre del giovane, è uscita piangendo dalla sala rianimazione. Le sue parole: "Resto qui fino all'ultimo, non me ne vado".
    Più drammatiche le parole dello zio Vincenzo Esposito che è intervenuto a microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: "MI hanno fatto salutare mio nipote per l'ultima volta: è in coma irreversibile". Poi l'accusa per gli incidenti prima della finale di Coppa Italia: "Ringraziamo il questore di Roma per quello che è successo".

    Fonte: Sportmediaset
    Ultima modifica di grey21; 24-06-2014 alle 15:07

    Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro?

  2. #2
    Admin...chiam L'avatar di Ana-nans
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Un attico a San Francisco
    Messaggi
    93,283

    Predefinito

    Veramente leggevo poco fa che non ce l'ha fatta...
    Non serve a niente rifugiarsi nei sogni e dimenticarsi di vivere

  3. #3
    Admin...chiam L'avatar di Ana-nans
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Un attico a San Francisco
    Messaggi
    93,283

    Predefinito

    Cioè è clinicamente morto, ecco.
    Non serve a niente rifugiarsi nei sogni e dimenticarsi di vivere

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di grey21
    Data Registrazione
    May 2009
    Località
    Bruttiful/Wisteria Lane/Casa Walker
    Messaggi
    63,945

    Predefinito

    .

    Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro?

  5. #5
    Io parlo il balenese L'avatar di Akimina
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Età
    35
    Messaggi
    76,733

    Predefinito


    ma queste cose mi fanno anche tanto incazzare

    Dopo due dècadi
    decàdi.

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di Elvia
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    14,806

    Predefinito


  7. #7
    Utente registrato L'avatar di grey21
    Data Registrazione
    May 2009
    Località
    Bruttiful/Wisteria Lane/Casa Walker
    Messaggi
    63,945

    Predefinito

    Non si può morire così. Spero che durante la partita ci sia un gesto per lui.

    Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro?

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di grey21
    Data Registrazione
    May 2009
    Località
    Bruttiful/Wisteria Lane/Casa Walker
    Messaggi
    63,945

    Predefinito

    Ruotolo: “Sono stato da Ciro pochi istanti fa, il suo cuore batte ma ci sono poche speranze. Ecco l’appello della famiglia”
    Sandro Ruotolo, giornalista, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Goal dall’ospedale Gemelli di Roma. Ecco quanto evidenziato da TuttoNapoli.net: “Il cuore di Ciro continua a battere, le speranze si sono affievolite, si spera superi questa crisi. Ho visitato il ragazzo pochi istanti fa, la famiglia ha voluto che andassi da lui. Ho visto le macchine funzionanti, ho visto il suo cuore battere ma la sua pressione è bassa. Chi ha fede preghi, il cuore di Ciro batte ancora. Posso farmi portavoce della famiglia di Ciro, qui arrivano notizie preoccupanti: “Basta violenza! Non aggiungere violenza ad altra violenza!”. Questo è l’appello della famiglia del ragazzo, sono ore drammatiche per loro e per tutti noi”.
    Fonte: TuttoNapoli

    Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro?

  9. #9
    Admin...chiam L'avatar di Ana-nans
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Un attico a San Francisco
    Messaggi
    93,283

    Predefinito

    Ciro Esposito, il giovane tifoso del Napoli ferito a Roma prima della finale di Coppa Italia, è morto alle prime ore di questa mattina nel reparto di Rianimazione del Policlinico Gemelli, dove era ricoverato. Le sue condizioni si erano improvvisamente aggravate ieri, dopo svariati interventi chirurgici che avevano fatto sperare in un miglioramento. Cosciente quasi fino all'ultimo, era entrato in coma irreversibile. Esposito è morto "per insufficienza multiorganica non rispondente alle terapie mediche e di supporto alle funzioni vitali", ha precisato Massimo Antonelli, direttore del Centro rianimazione del Gemelli, che ha anche espresso, nome di tutto il reparto "profondo cordoglio e vicinanza ai genitori di Ciro in questo momento di dolore per la perdita del proprio figlio".

    Il dolore della famiglia Esposito al Gemelli - I parenti e gli amici di Ciro Esposito sono riuniti all'esterno del pronto soccorso del Policlinico Gemelli, attiguo al reparto Rianimazione dove il giovane tifoso del Napoli è morto stamani poco dopo l'alba. Ci sono la madre, Antonella Leardi, il padre Giovanni, la fidanzata Simona e un'altra ventina di persone tra familiari e amici. Il dolore e la stanchezza dei genitori di Esposito sono evidenti: la famiglia ha annunciato l'intenzione di non rilasciare dichiarazioni oggi, a parte quelle di stamani dello zio di Ciro, e ha affidato il proprio pensiero ad un comunicato stampa che è stato diffuso. Al momento non si sa ancora se l'autopsia sul corpo del trentenne di Scampia verrà effettuata al Policlinico Gemelli. La famiglia attende di poter disporre del suo corpo per riportarlo a Napoli.
    Appello famiglia Esposito, chi ha sbagliato paghi - ''Alle 6 di questa mattina dopo un calvario durato 50 giorni si è' spento il nostro Ciro, un eroe civile. Quel maledetto 3 maggio il nostro Ciro é intervenuto in via Tor di Quinto a Roma per salvare i passeggeri del pullman delle famiglie dei tifosi del Napoli calcio. Il nostro Ciro ha sentito le urla di paura dei bambini che insieme alle loro famiglie volevano vedere una partita di calcio; é morto per salvare gli altri.Chiediamo alle istituzioni di fare la loro parte''. Comincia così l'appello della Famiglia Esposito per chiedere giustizia per Ciro morto dopo 50 giorni di agonia.
    Avvocato, chiediamo lutto nazionale - "All'alba il cuore di Ciro si è fermato, chiediamo per il lutto nazionale per il nostro ragazzo". È quanto chiede Angelo Pisani, l'avvocato di Ciro Esposito, il giovane tifoso del Napoli, ferito prima della finale di Coppa Italia, a Roma, lo scorso 3 maggio. Pisani, che è anche presidente della municipalità di Napoli in ricade anche Scampia, zona di Napoli dove Ciro viveva, chiede anche che gli sia dato l'ultimo saluto nell'auditorium del quartiere, con tutti i napoletani.
    Sindaco Napoli, proclamiamo il lutto cittadino - Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, proclama il lutto cittadino per la morte del tifoso Ciro Esposito. Lo annuncia con un tweet nel quale scrive "Ciro è morto e a Napoli proclamiamo il lutto cittadino. Per Ciro, per i familiari, per il nostro popolo. Per dire no al binomio calcio-violenza", conclude De Magistris.
    Non serve a niente rifugiarsi nei sogni e dimenticarsi di vivere

  10. #10
    Utente registrato L'avatar di grey21
    Data Registrazione
    May 2009
    Località
    Bruttiful/Wisteria Lane/Casa Walker
    Messaggi
    63,945

    Predefinito

    Ciao Ciro.

    Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro?

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •