Emilio Fede: "Dispiaciuto per Lele Mora"
"La giustizia farà il suo corso. E' un grande manager: in tanti gli devono molto"

Sono molto dispiaciuto come lo dovrebbero essere alcune centinaia di persone che a lui devono molto". Così il direttore del Tg4, Emilio Fede, commenta l'arresto di Lele Mora, accusato di bancarotta fraudolenta. "E' un grande manager che ha fatto la fortuna di tante persone. Vedremo: la giustizia farà il suo corso, fidiamoci - auspica Fede - della giustizia".
In merito all'accusa di bancarotta fraudolenta, secondo Fede "non si può dire che Mora si sia arricchito. Negli ultimi tempi, sebbene molto malato, lavorara intensamente e se dovessi considerare le corse che faceva in giro per l'Italia con le cifre modestissime che prendeva, tirando le somme mi viene da pensare che poi, tutta questa grande fortuna nascosta non l'abbia mai avuta".

Quanto poi al pericolo di fuga "lui - osserva Fede- ha una casa a Lugano dove viveva. Se avesse temuto qualcosa sarebbe rimasto a Lugano a godersi il lago".

Tgcom


Eccone un altro