Annuncio

Collassa
No announcement yet.

[LIBRI] Citazioni

Collassa
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Mostra
Pulisci Tutto
nuovi messaggi

  • Akimina
    replied
    mh... media alta, ma voti molto molto diversi. leggo che è piuttosto splatter, quindi forse

    Lascia un commento:


  • Akimina
    replied
    ah .
    vediamo allora che mi dice anobii... perchè sono curiosa però boh!

    Lascia un commento:


  • Dea Interiore
    replied
    mmmm sono rimasta un po' delusa(gli ho dato due stellette), però in effetti l'ho letto un po' di tempo fa...

    Lascia un commento:


  • Akimina
    replied
    ma sai che proprio ieri meditavo di acquistarlo?

    Lascia un commento:


  • Dea Interiore
    replied
    Sei una fottuta tr0ia di mxrda. Ho voglia di ammazzarti a coltellate. E di sguazzare nel tuo sangue. (American Psycho...l'ho ritrovato ieri mentre riordinavo!)

    Lascia un commento:


  • grey21
    replied
    E pensare che questo libro è stato scritto agli inizi dell'Ottocento!

    "Inutile dire agli uomini di essere contenti della loro tranquillità. Quel che essi desiderano è l'azione, e se non la troveranno, la creeranno. Milioni di essere sono condannati a un destino più pacifico del mio, e milioni si ribellano contro la loro sorte. Nessuno sa quanti ribelli, oltre i ribelli politici, popolano la terra. In genere si crede che le donne siano molto quiete. Le donne invece provano gli stessi sentimenti degli uomini. Hanno bisogno di esercitare le loro facoltà, e di provare le loro capacità come i loro fratelli; soffrono come gli uomini dai freni e dall'inattività, e fa parte della mentalità ristretta dei loro compagni più fortunati il dire che si devono limitare a cucinare e a far la calza,a suonare il piano e far ricami. E' stupido condannarle o schernirle, se cercano di fare di più o imparare di più di quello che è solito al loro sesso."

    Charlotte Bronte - Jane Eyre

    Lascia un commento:


  • Akimina
    replied
    No .

    Lascia un commento:


  • Sheila Carter
    replied
    Esiste il romanzo de Il club degli imperatori?

    Lascia un commento:


  • cl_som
    replied
    Un grande insegnante non ha eventi da consegnare alla storia. La sua vita confluisce in altre vite. Uomini così sono la linfa che alimenta il tessuto intimo delle nostre scuole, sono i più alti sacerdoti custodi di un tempio e continueranno ad essere una fiamma che arde e una forza che darà significato alle nostre vite.

    Il valore di un uomo non è determinato da un singolo fallimento né da un solitario successo. Per quanto può inciampare un insegnante è votato a sperare sempre che con lo studio si possa modificare il carattere di un ragazzo e, di conseguenza, il destino di un uomo. Da "Il club degli imperatori"

    Lascia un commento:


  • Akimina
    replied
    da follie di brooklin di paul auster:

    Leggere per me era evasione e conforto, era la mia consolazione, il mio stimolante preferito: leggere per il puro gusto della lettura, per il meraviglioso silenzio che ti circonda quando ascolti le parole di un autore riverberate dentro la tua testa.

    Ogni uomo ha in sé diversi uomini, e la maggior parte di noi rimbalza da un'identità a un'altra senza nemmeno sapere chi è.

    Il motivo è che scrivere è una malattia, continuò Tom, una cosa che si potrebbe definire un'influenza o infezione dello spirito, e quindi può colpire chiunque in qualsiasi momento.

    [...]A poco a poco Kafka prepara la bambina per il momento in cui la bambola sparirà dalla sua vita per sempre. [...]
    Ma a questo punto naturalmente la bambina non sente la mancanza della bambola. Kafka le ha dato in cambio qualcos'altro, e alla fine delle tre settimane le lettere l'hanno guardita dal suo cruccio. Lei ha la storia, e quando una persona è abbastanza fortunata da vivere all'interno di una storia da vivere in un mondo immaginario, i dolori di questo mondo svaniscono. Perché fino a quando la storia continua, la realtà non esiste più.

    Prova a seguire la corrente. Tieni alta la guardia. Non lasciarti infinocchiare. Vota democratico a tutte le elezioni. Pedala del parco. Sogna il mio corpo perfetto e dorato. Prendi le tue vitamine. Bevi otto bicchieri di acqua al giorno. Fai il tifo per i Mets. Guarda un sacco di film. Non lavorare troppo. Vieni con me a fare un viaggio a Parigi. Accompagnami all'ospedale quando Rachel avrà il bambino, e prendi in braccio mio nipote. Lava i denti dopo ogni pasto. Non attraversare con il rosso. Difendi i piccoli. Non farti mettere la testa sotto i piedi. Ricorda quanto sei bella. Ricorda quanto ti amo. Bevi uno scotch con ghiaccio tutti i giorni. Respira a fondo. Tieni gli occhi aperti. Stai lontana dai cibi troppo grassi. Dormi il sonno dei giusti. Ricorda quanto ti amo.

    Mai sottovalutare il potere dei libri.

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied

    Lascia un commento:


  • grey21
    replied
    Da "Il grande Gatsby"..

    Era gente sbadata,Tom e Daisy - rompevano cose e persone e poi si ritiravano nei loro soldi e nella loro enorme noncuranza o qualunque cosa fosse che li teneva insieme, e lasciavano che fossero altri a pulire lo sporco che lasciavano...

    Lascia un commento:


  • grey21
    replied
    Hobb aveva messo assieme uno stufato di cacciagione con orzo,cipolle e carote. Senza che Jon l'avesse chiesto, il cuoco gli diede una porzione extra, più un grosso pezzo di pane con tanto di crosta. Il messaggio era chiaro. "Anche Hobb sa!" John si girò, gettò un rapido sguardo per la sala e vide teste che si voltavano in fretta, sguardi che si distoglievano. "Tutti sanno!"
    I suoi amici vennero a stringersi attorno a lui. "Abbiamo chiesto al septon di accendere una candela per tuo padre" disse Matthar. "E' una menzogna. Lo sappiamo tutti che è una menzogna." Pyp diede uno scappellotto a Grenn. "Perfino Grenn lo sa, giusto?" Grenn annuì. "Ora tu sei mio fratello". Samwell Tarly gli prese la mano. "Tuo padre è mio padre. Se vuoi andare fino alla radure con i nove alberi-diga per pregare gli antichi dei, verrò con te." Quella radura si trovava al di là della Barriera, ma Samwell Tarly parlava sul serio. "Sono veramente miei fratelli, quanto lo sono Robb e Bran e Rickon"

    Lascia un commento:


  • grey21
    replied
    Originariamente postato da f. logan View Post
    "Dimmi, Tyrion figlio di Tywin, come vuoi morire?"
    "Nel mio letto, a ottant'anni, con la pancia piena di vino e le labbra di una fanciulla attorno al *****."

    quanto adoro quel maledetto nano

    Lascia un commento:


  • Vaniglia
    replied
    circa a metà e da come si evolve so già che farò quella faccia lì
    mi aspetto di tutto...

    Lascia un commento:

Working...
X