Annuncio

Collassa
No announcement yet.

[LIBRI] Che libro state leggendo ora?

Collassa
Topic in rilievo
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Mostra
Pulisci Tutto
nuovi messaggi

    Io sto leggendo l'amica geniale, non so se è l'effetto della trasposizione televisiva o se è il libro ma sono completamente avvinta al romanzo. È così intenso. Amissimo [emoji4]

    Inviato dal mio SM-A320FL utilizzando Tapatalk
    Ci sono strade da prendere e persone da lasciare lungo la strada. L'importante è scegliere la strada giusta e chi far camminare con noi...sigpic

    Commenta


      Io l'ho letto anni fa in tempi non sospetti e già l'ho adorato. La fiction poi è stata molto bella e molto fedele, anche se qualche sfumatura giustamente si è persa.

      Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

      Dopo due dècadi
      decàdi.

      Commenta


        Anche a me era piaciuto anche se non ho avuto voglia di continuare la saga, non ricordo per quale motivo

        Inviato dal mio SM-A530F utilizzando Tapatalk

        Commenta


          Originariamente postato da Akimina View Post
          Ho fatto io. E non hai visto ancora niente! ti aspetto per infierire su qualcuno...ma se non ricordo male dovrò aspettare fino al quarto libro.

          Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
          quoto
          Sa Nugoresa:
          A ti facher sa corte est un impresa, no’ nde cheres nemmancu a coro in manu menzus riccu mancari non sia’ sanu o tzeraccu fachendeti s’ispesa.
          Hai ragione, non ti aiuto... te la impiastro direttamente

          Commenta


            già che c'ero ho ho ripreso in mano Ritratto in seppia della Allende, visto che ho finito La figlia della fortuna... (Adri non fare la )
            Sa Nugoresa:
            A ti facher sa corte est un impresa, no’ nde cheres nemmancu a coro in manu menzus riccu mancari non sia’ sanu o tzeraccu fachendeti s’ispesa.
            Hai ragione, non ti aiuto... te la impiastro direttamente

            Commenta


              La mitica Allende quanto mi spiace che non scriva più i libri di una volta (ambientati nella sua madrepatria)... hanno avuto ruolo importante nella mia adolescenza... avevano un sapore particolare e diverso da quelli più recenti e ambientati nelle grandi città americane che,pur essendo belli,sento comunque che manca qualcosa.
              Scusate la piccola parentesi nostalgica.
              Tharla/Tridge/Steam/Stic/Bricky4ever

              Commenta


                Io invece col libro della Boo vado un po' a rilento perché ho troppe distrazioni in questi giorni.... vabeh,pazienza.
                Tharla/Tridge/Steam/Stic/Bricky4ever

                Commenta


                  Originariamente postato da Chetenefrega View Post
                  La mitica Allende quanto mi spiace che non scriva più i libri di una volta (ambientati nella sua madrepatria)... hanno avuto ruolo importante nella mia adolescenza... avevano un sapore particolare e diverso da quelli più recenti e ambientati nelle grandi città americane che,pur essendo belli,sento comunque che manca qualcosa.
                  Scusate la piccola parentesi nostalgica.
                  hai ragione, però diversamente sarebbe stata ripetitiva. del resto lei ora vive negli usa, quindi mi sembra normale come evoluzione. detto ciò non riesco più a leggerla, anzi non sono stimolata a tentare di leggere qualcosa di più recente.

                  Dopo due dècadi
                  decàdi.

                  Commenta


                    finito atti osceni in luogo privato. un libro poco coraggioso e molto annacquato, a dispetto del titolo, un po' spocchioso nel dispensare libri seri ad ogni occasione (sembra tutto un "guardate come sono figo a leggere i grandi capolavori"). il finale è carino ma veramente troppo sdolcinato.

                    ho iniziato prendila così di joan didion e per il momento non ho capito granchè.

                    Dopo due dècadi
                    decàdi.

                    Commenta


                      La Allende ha già dato il meglio di sè nella letteratura ispano-americana, giusto che si cimenti con opere di altro genere che però non hanno la stessa forza evocativa del suo periodo d'oro.
                      Secondo me se la caverebbe bene con qualunque opera di narrativa, è una brava autrice, affidabile, solida. Non emoziona più molto però.

                      Commenta


                        Finito "Belle per sempre",un libro che racconta,attraverso una famiglia musulmana di undici persone che vive in uno dei slum più grandi di Mumbai,dei problemi e della lotta per la modernizzazione dell'India dopo l'indipendenza.
                        È un testo che avevo già affrontato alcuni anni fa per un corso universitario,ma sinceramente nella fretta di dare l'esame e non riuscendo a reperire il resto da nessuna parte a quel tempo,mi ero accontentata degli appunti presi in aula.
                        Ora l'ho letto per conto mio,da cima a fondo e ho colto tantissime cose che a suo tempo mi erano sfuggite e quindi sono soddisfatta.
                        Spoiler:
                        Mi hanno in particolar modo colpito le figure di Fatima e Asha: la prima farà una brutta fine nel tentativo di rovinare la famiglia del protagonista perché non riesce a sopportare che questi stiano avendo fortuna e possano riuscire a tirarsi fuori dalle baracche e dal business del riciclaggio dei rifiuti (mentre Fatima,pur essendo sposata e avendo figli,non può uscire da l).
                        La seconda costruisce la propria fortuna sulla sfortuna delle altre famiglie dello slum di Annawadi,usando i loro problemi legali di vario tipo a proprio tipo per estorcere loro denaro in cambio di aiuto,oppure andare a letto con uomini potenti nell'ambiente politico di Mumbai per acquisire potere o agevolazioni materiali per sé o con cui dare una vita diversa ai propri figli.
                        Queste due donne risaltano in particolar modo,specie se uno confronta con la madre del protagonista (Abdul), Zehrunisa,musulmana praticante,che difende i figli ma senza fare cose immorali o ingiuste.
                        Nonostante la voce narrante sia Abdul,in un certo senso,è come se le protagoniste fossero le donne,con i loro diversi modi di affrontare e vedere le cose. Spero vivamente che Katherine Boo abbia pubblicato altro in questi anni.

                        Adesso,inizio Fuoco amico di Yehoshua... qualcuno conosco questo autore?
                        Tharla/Tridge/Steam/Stic/Bricky4ever

                        Commenta


                          Originariamente postato da Vaniglia View Post
                          La Allende ha già dato il meglio di sè nella letteratura ispano-americana, giusto che si cimenti con opere di altro genere che però non hanno la stessa forza evocativa del suo periodo d'oro.
                          Secondo me se la caverebbe bene con qualunque opera di narrativa, è una brava autrice, affidabile, solida. Non emoziona più molto però.
                          Hai ragione.
                          L'estate scorsa ho letto "Oltre l'inverno" , a mio parere è un buon romanzo, si legge bene, i personaggi sono, al solito, ben definiti, tratta tematiche importanti (immigrazione clandestina); però è proprio come dici tu, manca un po' di emozione, quella che ho provato leggendo altri suoi lavori, come la casa degli spiriti o d'amore e ombra.

                          Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk
                          "Sono le scelte che facciamo che dimostrano quel che siamo veramente, molto più delle nostre capacità"

                          Commenta


                            Originariamente postato da Chetenefrega View Post
                            Adesso,inizio Fuoco amico di Yehoshua... qualcuno conosco questo autore?
                            Io io! Ho letto l'amante alcuni anni fa e mi era piaciuto, ma non lo ricordo. Fuoco amico non l'ho letto.

                            Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

                            Dopo due dècadi
                            decàdi.

                            Commenta


                              Finito "Fuoco amico"che mi è piaciuto molto.
                              È un romanzo familiare con qualche piccolo cenno di quanto succede Israele/Palestina
                              Leggendolo ho incontrato molti termini c che avevo già letto nei testi di geografia culturale sulla cultura ebraica,e mi ha fatto venire voglia di approfondire,perché penso che per quanto spesso si tenda a vedere di più le differenze tra noi e gli altri,bisognerebbe invece tentare con l'approccio opposto,ovvero vedere cosa accomuna le culture i e vari paesi.... questo è parte del motivo per cui amo leggere e per cui cerco di ampliare i miei orizzonti,leggendo autori di paesi il più possibile vari e diversi.
                              E di alcune delle parole riportate in ebraico,ad esempio,sono riuscita a capire l'equivalente arabo.... conto di fare ricerche su questi temi nei prossimi giorni,oltre che a leggere altri testi dell'autore.
                              Tharla/Tridge/Steam/Stic/Bricky4ever

                              Commenta


                                Che secchiona [emoji7]

                                Inviato dal mio SM-A530F utilizzando Tapatalk

                                Commenta

                                Working...
                                X