Annuncio

Collassa
No announcement yet.

[LIBRI] Che libro state leggendo ora?

Collassa
Topic in rilievo
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Mostra
Pulisci Tutto
nuovi messaggi

  • Chetenefrega
    replied
    Dopo averlo lasciato prendere polvere sul comodino per settimane, in due gg mi sono divorata "Terra Alta" di Jàvier Cercas: mi è piaciuto come scrive l'autore, ma la storia in sé non è granché e poteva essere costruita meglio e, soprattutto, 300 e passa pagine sono troppe per un giallo che ruota attorno ad un'unico caso (tant'è che Cercas alterna capitoli di indagini sul caso ad altri sulla vita del detective protagonista... sembra però un po' modo per allungare il brodo) !!!!

    Ora devo sperare di riuscire a finire Guedj e, intanto, ho ordinato 5 libri di cui 3 sono di saggistica su temi vari.
    Ultima modifica di Chetenefrega; 04-03-2021, 20:31.

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied
    Finito "Trans Europa Express" di Rumiz: bellissimo!
    Non una lettura ideale da fare su un libro a prestito, perché sono tanti gli appunti che avrei voluto prendere, le cose che avrei voluto annotarmi per poi approfondirle meglio, ma non essendo roba mia e non essendo abituata a questo tipo di letture non ero preparata ad avere sotto mano con me sempre quaderno e penna appositi per tale proposito.
    Decisamente di Rumiz leggerò altri libri di viaggio.
    Ora torno su Cercas e intanto domani prenoto qualcosina dalla biblioteca... leggero sul Kobo ha i suoi vantaggi, ma la lettura su carta mi è mancata, sinceramente: la trovo più rilassante.
    ​​​​​​

    Lascia un commento:


  • Hopy
    replied
    Io sto leggendo un libro famosissimo che dice di seguire la propria Leggenda personale

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied
    Iniziate ieri "Trans Europa Espress" di Rumiz, che mi ha già fatto scoprire due autori nuovi nel primo capitolo soltanto.
    Intanto sul Kobo ho iniziato "La matematica spiegata a mia figlia" di Denis Guedj, autore a suo tempo consigliatomi dal mio insegnante di matematica al liceo perché ero una schiappa nella sua materia per farmici capire qualcosa.
    Lo lessi e mi piacque, e questo anche mi sta interessando... trovo che sia decisamente più facile trovare la voglia e la volontà di mettersi a ripassare cose che ai tempi della scuola odiavamo quando sappiamo che nessuno ci corre più dietro per costringerci a studiarle e non dobbiamo temere brutti voti.
    Ultima modifica di Chetenefrega; 23-02-2021, 15:13.

    Lascia un commento:


  • SwAn80
    replied
    Nei giorni scorsi ho letto "La simmetria dei desideri" di Eshkol Nevo. La storia di quattro amici e del profondo legame che li unisce. Un'amicizia vera, onesta e destinata a resistere allo spazio, al tempo, all'imprevedibilità della vita.

    “La storia dietro quella fotografia è la storia della nostra amicizia. Di noi quattro. Non so con certezza come sia iniziata. E non so con certezza cosa l’abbia tenuta insieme fino a oggi. E non so con certezza se proseguirà, ora che le nostre vite stanno cambiando. In effetti, l’amicizia è una faccenda strana, secondo me. Sono ormai cinque anni che traduco dall’inglese articoli accademici di argomento umanistico o sociale, e non ho ancora trovato un articolo che analizzi la questione in profondità. Certo, oggi tutto dev’essere statistico ed empirico, mentre è difficile quantificare e calcolare distanza e vicinanza, fedeltà e tradimento, amore e nostalgia. E forse non è neppure necessario.”

    Lascia un commento:


  • grey21
    replied
    Ho fatto un acquisto letterario. Ho comprato il libro a sfondo psicologico: "Le persone sensibili hanno una marcia in più." Spero di ricavarne spunti interessanti.
    Ultima modifica di grey21; 22-02-2021, 13:38.

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied
    E avevo in cartaceo dalla biblioteca "La veneziana" di Nabokov che m'aspettava,e... indovinate un po'?.... esatto! Letto pure questo!
    Sto invecchiando più velocemente dei miei genitori messi insieme, che cmq sono abbastanza giovani di età.... è grave! 😱😞

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied
    Originariamente postato da Chetenefrega View Post

    Finito! Era un bel po' che non leggevo un libro come se fossi posseduta! Certezze è un combinazione vincente di romanzo storico e di formazione in un certo senso,con una storia vista da diversi punti di vista e ambientata in paesi diversi. Molto bello! Mi segnerò di sicuro qualche altro titolo dell'autrice perché scrive molto bene.
    Solo per caso, frugando indietro tra le pagine rubrica, ho scoperti di aver già letto il libro che stavo per iniziare e di non ricordare niente. 😱
    Non solo.... ne ho poi scaricato un'altro in ebook che ho già letto, anche questo. Sto invecchiando, mi sa. 🤔😞

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied
    Andato anche Rovelli: piaciuto! Adoro quando riesco a trovare autori che spiegano in modo semplice concetti che non sono mai riuscita ad afferrare alle medie/superiori.

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied
    Finito "Il rosso vivo del rabarbaro" di Audur Ava Olàfsdottir: devo dir la verità, se non fosse stato per la protagonista disabile, il libro non mi avrebbe minimamente colpito, perché è senza capo né coda, non si capisce bene cosa l'autrice abbia voluto dire attraverso di esso.

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied
    Mentre leggo Rovelli sul Kobo, in cartaceo mi leggo dell'islandese Audur Ava Olafsdottir "Il rosso vivo del rabarbaro".

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied
    Iniziato "Sette brevi lezioni di fisica" di Carlo Rovelli: mai avuto interesse né capito un bip delle materie scientifiche, però mi hanno detto che questi libro è scritto in modo molto semplice e comprensibile anche per quelli come me, quindi volevo provare, anche perché uno dei miei obiettivi per quanto riguarda la lettura era papparmi qualche saggio.

    Lascia un commento:


  • Vaniglia
    replied
    ce l'ho, anche io penso di leggerlo presto

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied
    Finito "L'ottava vita, per Brilka" di Nino Haratschwili: un libro magico pieno di figure femminili una più bella dell'altra, che attraverso le storie di una famiglia ripercorre un secolo di storia europea e non, trattando temi importanti della nostra epoca.
    Mi è piaciuto il fatto che i personaggi femminili come quelli maschili più importanti siano raccontati con i loro pregi e difetti, senza risparmiarci nulla e.... "without sugarcoating anything", direbbero in inglese.
    Bello, bellissimo! Ne è valsa la pena!
    Ultima modifica di Chetenefrega; 16-02-2021, 20:24.

    Lascia un commento:


  • Vaniglia
    replied
    Originariamente postato da Chetenefrega View Post
    Ragà, volevo chiedere una cosa: qualcuno sa se è possibile "fondere" insieme due account Anobii perché si è stati così scemi come me da dimenticare la password del primo e farne uno secondo, col risultato che ora se ne hanno due con libri diversi che non si ha voglia inserire in uno solo ordinatamente?
    Non lo so ma ti consiglio di mandare una mail chiedendo assistenza, di solito rispondono

    Lascia un commento:

Working...
X