Annuncio

Collassa
No announcement yet.

[LIBRI] Che libro state leggendo ora?

Collassa
Topic in rilievo
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Mostra
Pulisci Tutto
nuovi messaggi

  • Chetenefrega
    replied
    Ho iniziato il 18 luglio Il tamburo di latta ma non mi prende, non riesco a continuare.... credo che finirò l'ebook che avevo interrotto e poi proverò a riprendere questo.
    Purtroppo non mi sento bene ultimamente e ciò non aiuta a concentrarmi, ma a parte leggere non c'è molto da fare stando chiusa in casa.

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied
    Avevo iniziato sul Kobo un libro che per ora ho in standby, perché mi sono divorata "Libertà" di Franzen e ho "Il tamburo di latta" di Grass che m'aspetta (e che penso di iniziare domani).
    Alcuni anni fa di Franzen avevo provato a leggere "Le correzioni" e non ero andata oltre il primo capitolo... questo invece mi ha conquistata dalla prima frase: le descrizioni di questi personaggi così strani e complessi che, appena pensi di averli capiti di stupiscono e cambiano rotta, dei loro caratteri, dell'America stessa.
    Bello, bello, bello!!!

    Lascia un commento:


  • Hopy
    replied
    Io sono al terzo libro che prendo e lascio.. Non ce la faccio a continuarli se non mi piacciono, mi pare una tortura psicologica (oltre che una perdita di tempo...) necessito di consigli...Vorrei andare a colpo sicuro stavolta (anche perchè è uno spreco di soldi se no...) help!!! Vorrei leggermi un bel libro tipo "Voci" di Dacia Maraini.. Perchè per me l'estate è pappa e ciccia col noir

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied
    Niente, gna faccio con "Ada o Ardore"... abbandonato a 151 pagine perché mi annoiava a morte. 😔😴
    Spero di poter fare incetta di libri ancora una o due volte prima della chiusura estiva, visto che sto giro qui restano aperti un mese in più (forse per compensare tutto il tempo che sono stati chiusi a causa del CoViD).
    Avrei una certa voglia di leggere "4321" di Auster ma sà da richiederlo da un'altra posto.
    I libri troppo lunghi mi mette ansia leggerli sul Kobo (lo so, per la maggior parte della gente è il contrario, ma considerate che se prima di avere il Kobo, io i miei tomi pesanti li leggevo solo a casa senza portarli in giro, sennò a quest'ora la schiena m'avrebbe mandata a quel paese).

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied
    Ieri, intanto che con la dovuta calma leggo Hobbes, mi sono letta in circa un'oretta e mezza "Il lottatore di Sumo che non diventava grosso" di Éric Emmanuel Schmitt: xi questo autore mi piace il saper trasmettere un messaggio senza bisogno di frasi complicate e opere lunghe

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied
    Io, non so perché, mi sono buttata sull'ennesimo saggio... per ora Hobbes scorre e quindi leggo... trovo che, in generale, i saggi mi rilassino di più rispetto ai romanzi e quindi alterno tra i generi.
    Però, come si suol dire, l'appetito vien mangiando, e così anche coi saggi... più ne leggi, più ti viene voglia di leggerne per capire argomenti che prima trovavi ostici o di cui non sapevi nulla.

    Lascia un commento:


  • SwAn80
    replied
    Ho ultimato "L'urlo e il furore" di Faulkner. Sarà pure un capolavoro, ma non l'ho proprio capito. Ieri ho iniziato "Amatissima" di Toni Morrison, ma sto avendo difficoltà pure con questo. Uff...Probabilmente ho sbagliato periodo. Troppo impegnativi per l'estate.
    Ultima modifica di SwAn80; 30-06-2021, 11:53.

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied
    Finito Harari ieri: capisco che è un saggio divulgativo CVs incorpora varie discipline al suo interno, così come il volume precedente, ma ho trovato "Homo Deus" molto più ripetitivo senza che ce ne fosse bisogno rispetto a "Homo Sapiens", che scorreva più veloce e non diceva la stessa cosa 20 volte.
    Nel complesso, però, trovo bravissimo Harari e la sua capacità di spiegare concetti a cui normalmente non mi verrebbe mai voglia di avvicinarmi.
    Adesso ho a disposizione "Leviatano" di Hobbes, ma non so se riuscirei a capirci qualcosa... vedrò, altrimenti lo restituisco... io in realtà volevo un'altra opera e mi han dato questa per sbaglio.

    Lascia un commento:


  • Vaniglia
    replied
    Io sto leggendo la vasca del fuhrer della dandini

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied
    Dopo "Baffi", sto leggendo di nuovo Harari in cartaceo.

    Lascia un commento:


  • SwAn80
    replied
    Saluti a tutti/e!!! Negli ultimi 2 mesetti ho letto:
    "La città dei vivi" di Nicola Lagioia - Cupo, angosciante e talmente coinvolgente che l'ho terminato in due giorni.
    "Le conseguenze" di Richard Russo - La gioventù americana degli anni 70,fra ribellione, droga, libertà sessuale, amori, amicizie e...un grande mistero che verrà risolto solo dopo molti anni.
    "Il mondo dietro di te" di Rumaan Alam - Due nuclei famigliari si trovano involontariamente a convivere dopo un blackout elettrico che ha paralizzato gli Stati Uniti. L'incipit è interessante, ma da metà libro in poi la storia ristagna. Il finale non l'ho proprio capito.
    "Che cosa c'è da ridere" di Federico Baccomo - Bello e potente. Si ride e si piange con Erich, un giovane comico ebreo costretto ad esibirsi nella Germania nazista.
    "Borgo Sud" di Donatella Di Pietrantonio - Storia di due sorelle abruzzesi, tra genitori all'antica, matrimoni, divorzi e "incidenti". M'ha annoiato parecchio. Ho fatto fatica a finirlo.
    "Quando le montagne cantano" di Phan Que Mai Nguyen - L'avvincente e toccante epopea di una famiglia che attraversa quasi un secolo di storia del Vietnam.
    "Fu sera e fu mattina" di Ken Follett - Prequel de "i pilastri della terra". Un po' scontato e alla beautiful, ma si fa leggere con piacere.
    Ultima modifica di SwAn80; 25-06-2021, 14:26.

    Lascia un commento:


  • Dea Interiore
    replied
    buongiorno, anche io ho letto un po' ultimamente!
    Ho letto Tituba strega di Salem e l'ho trovato interessante perché è basato su una storia vera con tanto di testimonianze del celebre processo.
    Ho letto Revival di Stephen King e mi è piaciuto anche se ha il solito problema che si ammoscia alla fine, ma tanto lo sapevo (fortuna che non c'è più la nuvola dei tag)
    Ho letto Anna di Ammaniti perché volevo vedere la serie e anche questo non mi è dispiaciuto anche se è un po' inconcludente
    Ieri ho iniziato Sangue inquieto di Robert Galbraith (alias JK Rowling) ma ne ho letto solo una decina di pagine!

    Lascia un commento:


  • Hopy
    replied
    Io ho iniziato a leggere L'uomo del porto di Cristina Cassar Scalia.. Bella trama e belle ambientazioni (Catania), però ci sono alcuni cliché che mal sopporto e si sente il siciliano nella costruzione delle frasi, il che le rende un po' difficili da leggere a tratti, e ci sono alcuni vocaboli dialettali che non conosco, avrei apprezzato qualche noticina in più

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied
    Finito "Baffi" di Carrère: adoro lo stile di questo autore!!!!
    È partito da una cosa semplicissima, l'atto di rasarsi i baffi, e ne ha fatto tragi-commedia in cui non si è mai sicuri di nulla e non si capisce mai di chi fidarsi! Amissimo!

    Lascia un commento:


  • Chetenefrega
    replied
    CattiBa! 😂
    Io mi diverto sopratutto a leggere i commenti sulle letture altrui per trarne spunto e scoprire nuovi autori o vedere cosa non fà al caso mio... però diciamo che, prima di questa mia prolungata assenza ricordo che ci fosse un minimo di "traffico" in più in questo topic.

    Cmq, ero passata di qui per dire che ieri mi sono letta "Tienilo acceso" di Vera Gheno, una sorta di galateo per stare sui social, in alcune parti un po' ridondante, ma l'intento è di per sé carino.

    In Kobo, sto leggendo "I baffi" di Carrère, e lo sto amando!!!
    Inoltre presto credo che mi butterò su "Homo Deus", la seconda parte del saggio di Harari letto qualche settimana fa, che mi sta facendo piacere la saggistica, anche se nei suoi libri tratta temi vari senza una sequenza precisa (un simile "disordine" non so se riuscirei a sopportarlo in un'altro autore, lui però riesce a non fartelo pesare).

    Lascia un commento:

Working...
X