Annuncio

Collassa
No announcement yet.

Aiutatemi non ce la faccio più

Collassa
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Mostra
Pulisci Tutto
nuovi messaggi

    Aiutatemi non ce la faccio più

    Ciao a tutti, ho un problema molto particolare... come saprete quest' anno scolastico per me è stato davvero meraviglioso, PER LA PRIMA VOLTA NELLA VITA ho fatto amicizia sia con i compagni che con gli insegnanti ed ero molto legato a loro, tant' è che li consideravo come una seconda famiglia. In particolare ero molto legato alla prof. di informatica, che per me era come una mamma (so che può sembrarvi esagerato, ma io la consideravo così). Infatti con lei potevo parlare quanto volevo e di tutto, mi aveva anche autorizzato a chiamarla per nome e a darle del tu (lei mi manca più di tutti). Non voglio dilungarmi per non risultare troppo noioso e smielato, ma, per quanto possa sembrarvi assurdo, con la fine della scuola e, quindi, la separazione da tutti loro, sento che se n' è andata anche una parte di me. Mi mancano tutti da morire, sono entrato in depressione da quando li ho lasciati (ve ne sarete accorti) e ogni sera, ripensando a tutti i momenti bellissimi trascorsi insieme, mi viene da piangere. Certe volte, però, mi tornano in mente con una velocità pazzesca tutti i ricordi migliori, e in quei momenti percepisco tutto il dolore per la separazione, mi viene da piangere e quasi mi manca il respiro... certe volte somigliano a dei veri attacchi di panico... non so cosa fare... mi mancano tutti da morire, e ho così paura per il mio futuro ancora incerto... perfavore aiutatemi non ne posso più... non è semplice nostalgia, è qualcosa di molto più forte... è depressione... se ne stanno accorgendo tutti... perfavore però non prendetemi in giro sto già troppo male
    Ultima modifica di micione; 04-07-2012, 16:14.

    #2
    Nelle altre scuole sono sempre stato la versione maschile di Carrie White, la gente diceva che ero strano, pazzo e asociale, e ovviamente mi prendevano in giro tutti e non avevo amici. Quest' anno è stato l' unico in cui mi hanno dimostrato un po' d' amore, per questo mi fa così male la separazione da loro... so già che la nuova scuola non sarà così...

    Commenta


      #3
      micione ma sbaglio o hai sedici anni? Secondo me vivi tutto con troppa pesantenzza, sei in un'età splendida in cui la vita ti deve sorridere, devi fare le cavolate che abbiamo fatto tutti da adolescenti, vivere tutto con più leggerezza e non farti tutte queste menate. Forse sei molto sensibile ma credimi che la chiave della felciità a quell'età è un gruppo di amici, le serate insieme, i primi flirt e la massima preoccupazione dev'essere l'interrogazione di matematica.
      Ogni carezza della notte è quasi amor...

      Commenta


        #4
        Originariamente postato da selvaggio View Post
        micione ma sbaglio o hai sedici anni? Secondo me vivi tutto con troppa pesantenzza, sei in un'età splendida in cui la vita ti deve sorridere, devi fare le cavolate che abbiamo fatto tutti da adolescenti, vivere tutto con più leggerezza e non farti tutte queste menate. Forse sei molto sensibile ma credimi che la chiave della felciità a quell'età è un gruppo di amici, le serate insieme, i primi flirt e la massima preoccupazione dev'essere l'interrogazione di matematica.
        Vorrei che fosse così, ma io ho trascorso tutta la vita nella più totale solitudine, e sedici anni non sono due giorni... ormai è tardi per ricominciare, la gente è cattiva e quando si è fatta un' idea di te non se la toglie più... sai quante volte mi è capitato di girare per strada e di vedere la gente che mi indicava e rideva? Questo ha contribuito ad aumentare la mia depressione e a rendere la mia camera la mia tomba...

        Commenta


          #5
          Ah, dimenticavo: mi sfottono perché da bambino facevo cose strane: parlavo da solo, pisciavo sotto il banco e continuavo a ridere senza motivo... tutto questo deriva da un grave trauma infantile (la separazione dei miei) che, seppur comune a un sacco di bambini, è stato un colpo durissimo...

          Commenta


            #6
            ma come fai a parlare così? Sei giovanissimo, hai praticamente tutta la vita davanti, ti rendi conto di quanto tempo hai per costruirti il tuo mondo? Stai vivendo anni che non torneranno mai più indietro, non lasciarti andare a questi pensieri nefasti e ricordati che se non vivi con spensieratezza adesso poi non avrai più molte occasioni perchè crescendo aumentano le responsabilità e la vita diventa più difficile. Prova a porti per quello che sei e vedrai che le amicizie verranno
            Ogni carezza della notte è quasi amor...

            Commenta


              #7
              Innanzitutto comincio col chiederti perché parti così prevenuto nei confronti di questa esperienza anche se non ho mica capito bene se si tratta di scuole superiori o cos'altro.
              Insomma prima dici che sei stato bocciato, poi che devi cambiare scuola, hai finito la terza media o fai le superiori, perchè non mi torna che hai 16 anni e devi andare a scuola per altri 5 anni? Se facevi la scuola media, non avevi gli esami quest'anno? Sottolineo che non te lo dico per accusarti di qualcosa ma spiegaci un po' altrimenti non si capisce il senso delle cose che scrivi.
              Comunque, se vuoi realmente risolvere i problemi che ti assillano, ti consiglio in primis di affrontare tutto con più leggerezza e svagarti anche se capisco che hai 16 e ti fai mille problemi. Non pensi che la stai facendo più grossa di quanto sia realmente? Cambiare scuola è un passo che abbiamo affrontato tutti. In ogni caso se non ce la fai, magari potresti chiedere a qualche persona esperta che ti aiuti a uscire da questo empasse piuttosto che crogiolarti in questi pensieri cioè pensaci: in fondo, come ha detto selvaggio, hai una vita davanti!!!!!
              Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro?

              Commenta


                #8
                Originariamente postato da micione View Post
                Vorrei che fosse così, ma io ho trascorso tutta la vita nella più totale solitudine, e sedici anni non sono due giorni... ormai è tardi per ricominciare, la gente è cattiva e quando si è fatta un' idea di te non se la toglie più... sai quante volte mi è capitato di girare per strada e di vedere la gente che mi indicava e rideva? Questo ha contribuito ad aumentare la mia depressione e a rendere la mia camera la mia tomba...
                ma sicuro che la gente ti indicava e rideva mentre camminavi, o magari ti eri fissato tu? che motivo aveva di ridere?

                oppaccia sei una zecca fastidiosa e irritante, ti detesto!ADDIO!!!! episodio 6282: la broccola offre prestazioni sessuali in cambio di favori

                Commenta


                  #9
                  Originariamente postato da selvaggio View Post
                  ma come fai a parlare così? Sei giovanissimo, hai praticamente tutta la vita davanti, ti rendi conto di quanto tempo hai per costruirti il tuo mondo? Stai vivendo anni che non torneranno mai più indietro, non lasciarti andare a questi pensieri nefasti e ricordati che se non vivi con spensieratezza adesso poi non avrai più molte occasioni perchè crescendo aumentano le responsabilità e la vita diventa più difficile. Prova a porti per quello che sei e vedrai che le amicizie verranno
                  E' la stessa cosa che mi dice mia nonna... ma è vero che io sono asociale... la gente mi spaventa e tendo ad isolarmi ed autoescludermi dal gruppo... non è una cosa che faccio apposta, è il mio istinto...

                  Commenta


                    #10
                    Originariamente postato da tittina View Post
                    ma sicuro che la gente ti indicava e rideva mentre camminavi, o magari ti eri fissato tu? che motivo aveva di ridere?
                    Mi sfottono perché da bambino facevo cose strane: parlavo da solo, pisciavo sotto il banco e continuavo a ridere senza motivo. La maggior parte di loro frequentava la mia stessa scuola elementare, quindi si ricordano...

                    Commenta


                      #11
                      Originariamente postato da fyve21 View Post
                      Innanzitutto comincio col chiederti perché parti così prevenuto nei confronti di questa esperienza anche se non ho mica capito bene se si tratta di scuole superiori o cos'altro.
                      Insomma prima dici che sei stato bocciato, poi che devi cambiare scuola, hai finito la terza media o fai le superiori, perchè non mi torna che hai 16 anni e devi andare a scuola per altri 5 anni? Se facevi la scuola media, non avevi gli esami quest'anno? Sottolineo che non te lo dico per accusarti di qualcosa ma spiegaci un po' altrimenti non si capisce il senso delle cose che scrivi.
                      Comunque, se vuoi realmente risolvere i problemi che ti assillano, ti consiglio in primis di affrontare tutto con più leggerezza e svagarti anche se capisco che hai 16 e ti fai mille problemi. Non pensi che la stai facendo più grossa di quanto sia realmente? Cambiare scuola è un passo che abbiamo affrontato tutti. In ogni caso se non ce la fai, magari potresti chiedere a qualche persona esperta che ti aiuti a uscire da questo empasse piuttosto che crogiolarti in questi pensieri cioè pensaci: in fondo, come ha detto selvaggio, hai una vita davanti!!!!!
                      Sono stato bocciato due volte per vari problemi e ho iniziato un anno più tardi... adesso non so che scuola superiore frequentare... ho già perso tre anni

                      Commenta


                        #12
                        Originariamente postato da micione View Post
                        Ah, dimenticavo: mi sfottono perché da bambino facevo cose strane: parlavo da solo, pisciavo sotto il banco e continuavo a ridere senza motivo... tutto questo deriva da un grave trauma infantile (la separazione dei miei) che, seppur comune a un sacco di bambini, è stato un colpo durissimo...
                        Non voglio indagare nelle cause della separazione ma ti posso assicurare che non sei l'unico che da bambino che se la faceva sotto quando era piccolino. A un mio compagno di banco capitava anche alle elementari e non mi è mai parso per la testa di sfotterlo. Purtroppo non tutte le persone hanno la giusta sensibilità ma in un cero senso anche per fortuna! Secondo me dovresti sforzati di capire che il mondo è vario e ad una età come la tua, credimi, hai bisogno di conoscere gente nuova per fare esperienza ma, se non sarai tu primo ad aprirti, difficilmente troverai chi ti possa ascoltare.

                        Comunque se questo problema non lo riesci davvero a risolvere, perchè non provi a consultare uno psicologo?
                        Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro?

                        Commenta


                          #13
                          cerca di non partire prevenuto ora che inizierai il liceo, cerca di evitare di fare stranezze e se ti invitano a uscire non chiuderti, e vedrai che sarà tutto più facile

                          oppaccia sei una zecca fastidiosa e irritante, ti detesto!ADDIO!!!! episodio 6282: la broccola offre prestazioni sessuali in cambio di favori

                          Commenta


                            #14
                            Originariamente postato da micione View Post
                            Sono stato bocciato due volte per vari problemi e ho iniziato un anno più tardi... adesso non so che scuola superiore frequentare... ho già perso tre anni
                            Mah..guarda che è una scelta meno complicata di quanto pensi. Alla fine non c'è tutta sta differenza tra le varie superiori e se pensi al lavoro, il diploma è essenziale.
                            Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro?

                            Commenta


                              #15
                              Originariamente postato da fyve21 View Post
                              Non voglio indagare nelle cause della separazione ma ti posso assicurare che non sei l'unico che da bambino che se la faceva sotto quando era piccolino. A un mio compagno di banco capitava anche alle elementari e non mi è mai parso per la testa di sfotterlo. Purtroppo non tutte le persone hanno la giusta sensibilità ma in un cero senso anche per fortuna! Secondo me dovresti sforzati di capire che il mondo è vario e ad una età come la tua, credimi, hai bisogno di conoscere gente nuova per fare esperienza ma, se non sarai tu primo ad aprirti, difficilmente troverai chi ti possa ascoltare.

                              Comunque se questo problema non lo riesci davvero a risolvere, perchè non provi a consultare uno psicologo?
                              Infatti, la gente è ignorante e, spesso e volentieri, non capisce le tue difficoltà... riguardo allo psicologo, no grazie, ne ho già frequentati una marea, ma non è servito a niente...

                              Commenta

                              Working...
                              X