Annuncio

Collassa
No announcement yet.

[FILM] Vittima di un amore

Collassa
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Mostra
Pulisci Tutto
nuovi messaggi

    [FILM] Vittima di un amore

    "Vittima di un amore" è un film per la tv del 1994 che, pur essendo poco conosciuto, è davvero molto particolare e toccante, perché tratta temi molto delicati come lo stupro e l'adozione.
    E' la storia di Billy, una ragazza di buona famiglia che, una sera, mentre torna dal lavoro, viene violentata e rimane incinta.
    Suo padre -cattolico fervente- si dimostra da subito molto contrariato e impone a Billy di dare la piccola in adozione, ma lei inizia a frequentare Jim, un bravo ragazzo che si offre di crescere la piccola Katie con lei e con cui convolerà anche a nozze.
    Purtroppo, però, la felicità di Billy dura poco: Jim mostra da subito il suo vero volto: è un uomo molto violento e con il vizio dell'alcool, e non passa molto prima che inizi a picchiarla selvaggiamente.
    Dal loro matrimonio nasceranno altri due figli, ma quanto Katie, la primogenita, si ammalerà gravemente e necessiterà di un trapianto di rene, Billy scoprirà un'agghiacciante verità...



    In questo video ho raccolto le scene essenziali del primo tempo: Billy viene violentata, rimane incinta e, costretta dal padre, chiede all'infermiera di portare via la bambina perché non può tenerla.


    #2
    Che dire, a me questo film è piaciuto moltissimo, ed è un peccato che non lo abbiano mai messo in vendita oppure solo replicato

    Commenta


      #3
      Luca finalmente stamattina ho visto il tuo video per intero: hai fatto proprio un bel montaggio... Peccato che il video è finito sul più bello!

      Commenta


        #4
        Grazie, il montaggio ho dovuto interromperlo perché la seconda parte era piuttosto danneggiata e comunque il video sarebbe diventato lunghissimo!
        Comunque ribadisco che questo film è stupendo, ed è un peccato che non l'abbiano mai replicato

        Commenta


          #5
          Mai visto nè sentito.
          Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro?

          Commenta

          Working...
          X